Sicurezza

Più potere alla Polizia municipale, che deve essere percepita come ben presente e vicina al cittadino. L’agente deve essere visto come una tutela e non come un persecutore delle mere norme del codice stradale. La Municipale deve avere il potere di fermare chi si comporta in maniera pericolosa. Deve essere inoltre più concentrata alle problematiche di polizia proprie della città, specie negli orari in cui il cittadino si sente più vulnerabile: la sera e la notte.
Non solo polizia: serve più illuminazione alle strade buie, utilizzando le nuove tecnologie Led che consentono anche un risparmio a livello energetico oltre che un migliore controllo del territorio. Il nostro intento è dare maggiori poteri alle polizie locali anche attraverso l’accesso alla banca dati del ministero dell’Interno. In questo modo e dando loro uno status giuridico e normativo diverso, gli agenti della Municipale sarebbero di maggior supporto alle altre forze dell’ordine che potrebbero svolgere compiti più peculiari.

Insieme per Cambiare si batterà per contrastare le varie normative che hanno avuto l’esito di svuotare le carceri, rendendo così nullo il potere deterrente del Codice Penale; un maggior controllo del territorio, in particolare dalle 19 alle 7 attraverso la sinergia tra forze dell’ordine statali, locali e private e maggiori investimenti sulla videosorveglianza. Incrementare maggiori fondi per le forze dell’ordine: è necessario che il pubblico torni a investire sulla sicurezza, sia in termini di preparazione del personale che di mezzi a loro disposizione.

Creare un vero organo di coordinamento delle forze di polizia finalizzato ad un controllo capillare dei quartieri più a rischio per prevenire e risolvere situazioni di degrado. Da valutare anche la revisione della legittima difesa per consentire di proteggersi da criminali senza il timore di conseguenze penali e civili.