Loading...

RAVENNA è ROMAGNA

Siamo convinti che il futuro di Ravenna e del suo territorio sia strettamente legato a quello dell’intera Romagna. Come lo fu in passato…

LEGGI

IMPRESA è LAVORO

Rendere migliore il rapporto tra Comune e imprese, siano unipersonali o multinazionali, è un’azione urgente e fondamentale per il rilancio…

LEGGI

SPORT è EDUCAZIONE

Da una parte le infrastrutture, con i grandi progetti – la nuova vita dell’ex ippodromo, il rilancio dello stadio, il secondo Palazzetto e il restyling…

LEGGI

SICUREZZA per la CITTA'

LEGGI

Apprezzamento di IXC per le decisioni dell’Amministrazione sugli impianti sportivi ravennati

19/04/2017|

Guido Guerrieri, presidente dell’associazione Insieme per Cambiare Ravenna e già assessore allo Sport del Comune nella scorsa legislazione, esprime il proprio apprezzamento sull’indirizzo preso dall’amministrazione comunale in relazione all’impiantistica sportiva cittadina. “Siamo soddisfatti della decisione [...]

Guerrieri: “Anche Burri diventi patrimonio della città”

03/02/2017|

L’associazione Insieme per Cambiare Ravenna interviene pubblicamente per sollecitare l’amministrazione comunale all’organizzazione di una serie di eventi dedicati ad Alberto Burri. Burri (1915-1995), insieme a Lucio Fontana, è probabilmente l’artista che ha dato il maggior [...]

Guerrieri: “Sulla sicurezza bisogna fare di più”

21/12/2016|

"ll tema della sicurezza è uno dei più attuali e scottanti anche nella nostra comunità, colpita in maniera praticamente quotidiana da furti nelle abitazioni, rapine, scippi ed episodi analoghi che aumentano la preoccupazione dei cittadini", [...]

Guido Guerrieri presidente dell’Associazione Insieme per Cambiare Ravenna

28/10/2016|

Guido Guerrieri è il nuovo presidente dell’associazione Insieme per Cambiare Ravenna, che ha dato vita ad una delle liste collegate a Michele De Pascale nelle scorse elezioni amministrative. Guerrieri è stato eletto all’unanimità dal direttivo [...]

PERCHE'”INSIEME PER CAMBIARE”

Ravenna e’ il comune piu’ esteso d’Italia dopo Roma. E’ abitato da circa 160.000 persone di cui circa 2/3 vivono nella citta’ e 1/3 divisi in piu’ di 70 frazioni , alcune veri paesi, dai 6.500 abitanti alle poche decine. Un territorio pianeggiante, vallivo in parte, che ospita due grandi boschi e una vasta campagna abitata solcata da canali, rivi e fiumi, in parte frutto delle grandi bonifiche del passato.
Un porto dalle caratteristiche uniche per l’Italia.
Lunghe spiagge che ospitano per diversi mesi all’anno migliaia di turisti.
Governare questo territorio e’ come governare una regione in piccola scala.
La storia di Ravenna contemplava la capacita’ di gestire il territorio non come un semplice comune/citta’ ma appunto come una regione.
Nel passato questa capacita’ si e’ esercitata su di un territorio piu’ vasto: la Romagna.
La Romagna e’ figlia di questa esperienza.
L’insediamento e le relazioni sociali ed economiche che per secoli hanno modellato il territorio romagnolo fino ad arrivare ai giorni nostri ci devono rendere consapevoli che solo dalla positiva riattivazione di quel circuito possono scaturire le idee per rilanciare l’economia e cosi’ procurarci le risorse per mettere ordine nell’amministrazione delle nostre terre ferite da troppi anni di sviluppo senza razionale programmazione.
Ravenna e la Romagna, la Romagna e Ravenna. (leggi tutto)